QUAL È LO SCOPO DI UN’AGENZIA DI INTERPRETI? ABBATTERE LE BARRIERE LINGUISTICHE!

Ogni agenzia di interpreti che si rispetti, nasce con un preciso obiettivo: favorire la comunicazione linguistica tra persone o gruppi di persone di lingue, nazionalità e culture diverse.

COS’È UN’AGENZIA INTERPRETI E QUALI SONO I SERVIZI DI INTERPRETARIATO PIÙ RICHIESTI

Nella fase iniziale, valutata attentamente la richiesta sul piano linguistico, contenutistico e formale, l’agenzia interpreti concorda un preventivo con il cliente e assegna il lavoro (traduzione o servizio di interpretariato) al project manager.

L’incubo peggiore di un interprete? …

Se un concetto, un gioco di parole o un’espressione idiomatica non dovesse trovare corrispondenti nella lingua d’arrivo, l’interprete si troverebbe in grande difficoltà. 

INTERPRETAZIONE E TRADUZIONE O INTERPRETAZIONE è TRADUZIONE?

Partendo dall’idea di comunicazione come interiorizzazione di segni e di sistemi di segni appartenenti ad un preciso ambiente culturale, possiamo senz’altro affermare che traduzione è comunicazione, e che comunicazione è traduzione: comunichiamo con parole, gesti, segni e simboli, e attraverso mezzi, sistemi e canali. E traduciamo parole, gesti, segni e...

L’INTERPRETE – LUOGHI COMUNI vs REALTà – PARTE 2

Pubblichiamo la seconda parte dell’intervista e continuiamo in nostro viaggio nel “backstage” dell’attività dell’interprete; vi raccontiamo cosa si nasconde dietro ai vetri delle cabine di interpretariato, dove ogni interprete, tra bottigliette d’acqua, appunti e stratagemmi vari, porta con sé emozioni, paure, e una grande responsabilità.

L’INTERPRETE – LUOGHI COMUNI vs REALTà

Si immagina comunemente che l’interprete giri il mondo, entri in contatto con culture diverse, sia continuamente spronato da nuovi stimoli, lavorando in splendide location, per importanti eventi o prestigiosi congressi internazionali. Tutto vero. Ma esiste anche il rovescio della medaglia.

TRADUZIONE E INTERPRETARIATO: quali sono le differenze?

Le due attività sono strettamente correlate e afferiscono entrambe all’ambito della mediazione linguistica e culturale. Eppure, tra traduzione e interpretariato esiste una profonda differenza: si intende per interpretariato “l’attività, la funzione, la carriera dell’interprete come traduttore orale da o in una lingua straniera”

Le origini dell’interpretariato consecutivo

L’interpretariato consecutivo è, tra le forme di interpretariato, la più antica: cominciò a svilupparsi a cavallo tra la prima e la seconda guerra mondiale quando, a seguito dell’intensificarsi di trattative.

L’interpretariato di trattativa

L’interpretariato di trattativa, o liaison interpreting, è un servizio di interpretariato utilizzato, generalmente in occasioni quali colloqui istituzionali, incontri diplomatici, trattative commerciali, tavole rotonde, visite di delegazioni straniere, manifestazioni culturali o sportive, meeting o pranzi aziendali, per favorire la comunicazione linguistica tra piccoli gruppi di persone di lingue e nazionalità...

Interpretariato simultaneo – come avviene?

L’interpretazione simultanea (conosciuta anche come interpretariato di conferenza) è un tipo di interpretariato generalmente adottato nell’ambito di conferenze, convegni, convention, eventi internazionali, meeting aziendali o privati, seminari, fiere.